top of page

Sulla pratica della psicoterapia


Autore:

Enrico Bassani


Titolo [Ita]:

Sulla pratica della psicoterapia


Title [Eng]:

On the Practice of Psychotherapy


Data pubblicazione: 2023

Fascicolo: LXII - 2 anno: 2023/2 - pp. 165-175

Lingua: Italiano

DOI: 10.1400/293855


Abstract [Ita]

Un paradosso noto in psicoterapia è quello per cui la possibilità di successo clinico di un percorso psicoterapeutico prescinde dall’orientamento teorico del terapeuta che ne è artefice (insieme al paziente). Ma come è possibile che tutte le tradizioni psicologiche, nelle loro irresolubili, inconciliabili, irriducibili differenze, producano gli stessi effetti?

Il paradosso, noto come «Verdetto di Dodo», è parzialmente spiegato dai risultati delle ricerche longitudinali di efficacia condotte soprattutto negli ultimi vent’anni: ciò che produce un cambiamento in termini di beneficio per il paziente è la qualità della relazione che si instaura tra paziente e psicoterapeuta. Null’altro è predittivo dell’efficacia della psicoterapia. Il che è, in qualche misura, destabilizzante per gli operatori della “salute mentale”, ognuno ancorato alla propria ortodossia e convinto della sua efficacia.

Ed è proprio qui che il magistero di Carlo Sini fa esplodere le contraddizioni di un sapere universalistico e oggettivante (quello della psicologia) che “dimentica” la propria provenienza e gli imprescindibili presupposti del proprio procedere.


Parole chiave: Carlo Sini, psicologia, psicoterapia, salute mentale, relazione.


Abstract [Eng]

A well-known paradox in Psychotherapy is that by which the possibility of clinical success of a psychotherapeutic path disregards the theoretical orientation of the therapist who is its creator (together with the patient). But how is it possible that all the psychological traditions, with their unsolvable, incompatible, irreducible differences, produce the same effects?

The paradox, known as the «Dodo bird verdict», is partially explained by the results of the longitudinal research of efficacy conducted mainly in the last twenty years: that which produces a beneficial change for the patient is the quality of the relationship built between the patient and the psychotherapist. Nothing else is predictive of the effectiveness of psychotherapy. Which is, to a certain extent, destabilizing for “mental health” operators, each one attached to his own orthodoxy and convinced of its effectiveness.

And it is precisely here that Carlo Sini’s teachings blow up the contradictions of a universalistic and objectifying knowledge (that of Psychology) that “forgets” its own origin and the essential prerequisites of its own proceedings.


Keywords: Carlo Sini, psychology, psychotherapy, mental health, relationship.

 

Questo articolo può essere acquistato su Torrossa

Kommentare


bottom of page