Cerca
  • Redazione | Il Pensiero

Struttura autoriflessiva del pensiero e intuizione intellettuale


Autore:

Sandro Palazzo


Titolo [Ita]:

Struttura autoriflessiva del pensiero e intuizione intellettuale. Alcune note a partire dal Versuch einer neuen Darstellung der Wissenschaftslehre di Fichte


Title [Eng]:

Self-reflexive Structure of Thought and Intellectual Intuition. Some Notes from Fichte’s Versuch einer neuen Darstellung der Wissenschaftslehre


Data pubblicazione: 2022

Fascicolo: LXI - anno: 2022/1 - pp. 87-106

Lingua: Italiano.

DOI: 10.1400/288153


Abstract [Ita]

Il contributo si propone di delineare alcuni tratti della struttura formale di una filosofia trascendentale intesa come fondamento epistemologico di ogni possibile ontologia. Per assolvere questo compito si è scelto di istituire un confronto, più teoretico che storico, con il Versuch einer neuen Darstellung der Wissenschaftslehre di Fichte. In primo luogo si è mostrata l’impossibilità di negare il punto di vista trascendentale. Quindi si sono messi a fuoco i concetti di autoriflessività e intuizione intellettuale, in quanto strutturanti lo stesso punto di vista trascendentale. In particolare è emerso come il circolo riflessivo sia dialetticamente autofondato. Da ultimo, sono emersi i limiti interni della filosofia trascendentale e la necessità di un passaggio, entro lo stesso punto di vista trascendentale, a una ontologia dell’atto.


Parole chiave: trascendentale, autoriflessività, intuizione intellettuale, concetto, autocoscienza.


Abstract [Eng]

The purpose of this paper is to outline some features of the formal structure of a transcendental philosophy as epistemological foundation of any possible ontology. To accomplish this task, a comparison – more theoretical than historical – with Fichte’s Versuch einer neuen Darstellung der Wissenschaftslehre is established. Firstly the impossibility of denying the transcendental point of view is explained. Then the concepts of self-reflexivity and intellectual intuition are brought into focus, as structuring the same transcendental point of view. In particular, the dialectical self-foundation of the reflective circle is brought to light. Finally, because of the internal limits of transcendental philosophy, the need to pass, within the same transcendental point of view, to an ontology of the act emerges.


Keywords: transcendental, self-reflexivity, intellectual intuition, concept, self-consciousness.

 

Questo articolo può essere acquistato su Torrossa

http://digital.casalini.it/10.1400/288153