Cerca
  • Redazione | Il Pensiero

L’agire che ritorna in se stesso


Autore:

Marco Ivaldo


Titolo [Ita]:

L’agire che ritorna in se stesso. Sull’intuizione intellettuale nella filosofia trascendentale di Fichte


Title [Eng]:

Acting that Returns to Itself. Upon Intellectual Intuition in Fichte’s Transcendental Philosophy


Data pubblicazione: 2022

Fascicolo: LXI - anno: 2022/1 - pp. 69-86

Lingua: Italiano.

DOI: 10.1400/288152


Abstract [Ita]

In questo saggio cerco di prendere in considerazione il concetto di intuizione intellettuale nella filosofia trascendentale di Fichte, la Dottrina della scienza. L’intuizione intellettuale è per Fichte l’atto che fonda la riflessione filosofica. L’intuizione intellettuale è però anche la base attiva della vita della coscienza. Essa non è intuizione dell’essere, come per Schelling, ma è intuizione dell’agire della intelligenza. L’intuizione intellettuale è una «coscienza immediata» (unmittelbares Bewusstsein) dell’agire, che accompagna ogni coscienza oggettiva e soggettiva. La stessa autocoscienza presuppone l’intuizione intellettuale.


Parole chiave: filosofia trascendentale, dottrina della scienza, coscienza, intuizione, concetto.


Abstract [Eng]

In this essay I try to consider the concept of intellectual intuition in Fichte’s transcendental philosophy, the Doctrine of Science. According to Fichte, intellectual intuition is the act that is at the basis of philosophical reflection. However, intellectual intuition is also the active foundation of the life of consciousness. It is not intuition of being, as claimed by Schelling, but intuition of the action of intelligence. Intellectual intuition is an «immediate awareness» (unmittelbares Bewusstsein) of acting, which accompanies every objective and subjective awareness. Self-awareness itself presupposes intellectual intuition.


Keywords: transcendental philosophy, doctrine of science, consciousness, intuition, concept.

 

Questo articolo può essere acquistato su Torrossa

http://digital.casalini.it/10.1400/288152