Cerca
  • Redazione | Il Pensiero

Forme residuali di intuizione intellettuale nella Logica di Hegel


Autore:

Marco Bonutto


Titolo [Ita]:

Forme residuali di intuizione intellettuale nella Logica di Hegel


Title [Eng]:

Residual Forms of Intellectual Intuition in Hegel’s Logic


Data pubblicazione: 2022

Fascicolo: LXI - anno: 2022/1 - pp. 143-158

Lingua: Italiano.

DOI: 10.1400/288156


Abstract [Ita]

Il presente studio concerne il problema dell'intuizione intellettuale nel pensiero hegeliano. A partire dalla critica di Hegel all’intellektuelle Anschauung di Fichte e di Schelling, si sostiene che l’intuizione intellettuale ricopre ancora un ruolo nel suo sistema filosofico. Dapprima, considerando i passi iniziali della Dottrina dell’essenza e della Dottrina dell’esserenella Scienza della logica, viene notato quanto importante sia un certo tipo di immediatezza intellettuale per lo sviluppo dialettico del sistema. In secondo luogo, attraverso un’analisi del paragrafo § 77 della Critica del giudizio e della descrizione hegeliana dell’Idea assoluta, vengono colte significative somiglianze fra l’accezione originaria di intuizione intellettuale di Kant e la circolarità ontologica di Hegel. La distanza di quest'ultimo dalla filosofia idealistica a lui precedente, ben lungi dall’essere annullata, viene in tal modo quantomeno moderata, cosicché la sua critica all'intuizione intellettuale possa, allora, essere riconsiderata propriamente.


Parole chiave: Hegel, Kant, intuizione intellettuale, immediatezza, dialettica.


Abstract [Eng]

The following inquiry concerns the problem of intellectual intuition in the Hegelian thought. Moving from Hegel’s criticism to Fichte’s and Schelling’s intellektuelle Anschauung, it is maintained that intellectual intuition still plays a role in his philosophical system. Firstly, by considering the Science of Logic’s first steps of the Doctrine of Essence and the Doctrine of Being, it is noticed how important a certain kind of intellectual immediacy is for the dialectical development of the system. Secondly, through an analysis of the Critique of Judgment’s 77th paragraph and Hegel’s presentation of the Absolute Idea, significant similarities are traced between Kant’s original meaning of intellectual intuition and Hegel’s circular ontology. In this way, Hegel’s distance from the former idealistic philosophy, far from being denied, is at least tempered, so that his criticism of intellectual intuition can be revisited and properly considered.


Keywords: Hegel, Kant, intellectual intuition, immediacy, dialectic.

 

Questo articolo può essere acquistato su Torrossa

http://digital.casalini.it/10.1400/288156