Cerca
  • Redazione | Il Pensiero

L’intuizione intellettuale nei primi anni jenesi di Hegel


Autore:

Gaetano Basileo


Titolo [Ita]:

L’intuizione intellettuale nei primi anni jenesi di Hegel


Title [Eng]:

Intellectual Intuition in Hegel’s Early Jena Years


Data pubblicazione: 2022

Fascicolo: LXI - anno: 2022/1 - pp. 125-142

Lingua: Italiano.

DOI: 10.1400/288155


Abstract [Ita]

Il saggio esamina la concezione filosofica elaborata da Hegel nei primi anni del suo periodo jenese (1801-1803), con l’obiettivo di discutere la funzione che egli qui attribuisce all’intuizione intellettuale. Tramite un esame incentrato sulla Differenzschrift e sui Fragmente aus Vorlesungsmanuskripte, viene messo in luce che Hegel cerca nell’intuizione intellettuale le risorse metodologiche e conoscitive necessarie alla fondazione e alla realizzazione del suo programma di una metafisica assoluta. L’analisi dei testi mostra, tuttavia, che Hegel giunge progressivamente a riconoscere il carattere tetico dell’intuizione intellettuale e la sua incapacità di esprimere il necessario orientamento del sistema al sapere di se stesso. Per questi motivi, nella seconda metà del suo periodo jenese (1804-1806) egli rivede la propria concezione dei fondamenti della filosofia giungendo a elaborare il metodo dialettico e a distanziarsi dalla prospettiva di pensiero che lo aveva unito a Schelling.


Parole chiave: intuizione intellettuale, Hegel, Schelling, dialettica, Differenzschrift.


Abstract [Eng]

The essay discusses the function Hegel ascribes to intellectual intuition in the context of the philosophical conception he developed in the early years of his Jena period (1801-1803). By focusing on the Differenzschrift and the Fragmente aus Vorlesungsmanuskripte, it tries to highlight how Hegel seeks in intellectual intuition the methodological and cognitive resources which are required by the foundation and realization of his program of an absolute metaphysics. The analysis of the texts shows, however, that Hegel gradually recognises the thetical character of intellectual intuition and its inability to express the necessary orientation of the system towards self-knowledge. For these reasons, in the second half of his Jena period (1804-1806), he revised his conception of the foundations of philosophy, thus developing the dialectical method and distancing himself from a thinking perspective that had united him with Schelling.


Keywords: intellectual intuition, Hegel, Schelling, dialectic, Differenzschrift.

 

Questo articolo può essere acquistato su Torrossa

http://digital.casalini.it/10.1400/288155