top of page

Libertà. La liberazione nelle fonti della tradizione ebraica


Autore:

Claudia Milani


Titolo [Ita]:

Libertà. La liberazione nelle fonti della tradizione ebraica


Title [Eng]:

Freedom. Liberation in the Sources of the Jewish Tradition


Data pubblicazione: 2022

Fascicolo: LXI - 2 anno: 2022/2 - pp. 133-147

Lingua: Italiano

DOI: 10.1400/291061


Abstract [Ita]

Biblicamente il concetto di libertà coincide con quello di liberazione, di superamento della schiavitù (libertà negativa). Tale liberazione ha lo scopo di rendere Israele il popolo che riceve la Torah al Sinai e serve il Signore (libertà positiva). Sottese alla questione della libertà, vi sono quelle del determinismo e della retribuzione, affrontate nei testi biblici e rabbinici, così come nei testi dei filosofi medievali (Maimonide, Ha-Levi). Nelle stesse fonti e connesso con il tema della libertà, viene affrontato anche il tema della responsabilità umana.

Nella tradizione ebraica la libertà non viene mai dimostrata (ma solo mostrata in azione), rendendo la posizione ebraica assimilabile per diversi aspetti al kantismo. Non per caso, diversi neokantiani furono ebrei: ricordiamo almeno Salomon Maimon ed Hermann Cohen. Ma anche nel pensiero di Avraham Joshua Heschel la riflessione sulla libertà, condotta muovendo dalle fonti della tradizione ebraica ed intesa come evento e non come processo, gioca un ruolo dirimente.


Parole chiave: libertà, liberazione, determinismo, retribuzione, responsabilità.


Abstract [Eng]

Biblically the concept of freedom coincides with that of liberation, of overcoming slavery (negative freedom). Such a liberation is meant to make Israel the people who receive the Torah at Sinai and serve the Lord (positive freedom). Underlying the question of freedom, there are those of determinism and retribution, dealt with in biblical and rabbinic texts, as well as in the texts of medieval philosophers (Maimonides, Ha-Levi). In the same sources and connected with the theme of freedom, the theme of human responsibility is also addressed.

In Jewish tradition, freedom is never demonstrated (but only shown in action), making the Jewish position similar in several respects to Kantianism. It is no coincidence that several neo-Kantians were Jews: we remember at least Salomon Maimon and Hermann Cohen. But also in the thought of Avraham Joshua Heschel the reflection on freedom, conducted by moving from the sources of the Jewish tradition and intended as an event and not as a process, plays a diriment role.


Keywords: freedom, liberation, determinism, retribution, responsibility.

 

Questo articolo può essere acquistato su Torrossa

コメント


bottom of page