top of page

Sul «dire addio all’Evento» di Carlo Sini


Autore:

Giovanni Battista Armenio


Titolo [Ita]:

Sul «dire addio all’Evento» di Carlo Sini


Title [Eng]:

About Carlo Sini’s «to bid farewell to the Event»


Data pubblicazione: 2023

Fascicolo: LXII - 2 anno: 2023/2 - pp. 225-240

Lingua: Italiano

DOI: 10.1400/293859


Abstract [Ita]

Ciò che si intende affrontare è un’asserzione con cui Carlo Sini dà il titolo a un importante paragrafo di Inizio (2016): Dire addio all’Evento. Affermazione problematica, se si considera con quale rilievo la nozione di evento accompagni tutto il complesso cammino siniano, rappresentando invero uno dei concetti fondamentali della speculazione. Tuttavia, con questo scritto non si intende descrivere l’evento e in seguito tracciarne logicamente l’addio. Lo scopo, invece, è quello di praticare il suddetto addio, realizzando, come consapevole autobiografia vivente, l’atteggiamento etico cui Sini invita all’esercizio. Passando per i concetti di senso, di significato, di mondo e di prassi, ci si propone dunque di attuare l’addio sia nella pratica che nella scrittura. Sarà abitando la costitutiva distanza tra vita e sapere, tra la prassi e le sue figure, che se ne potrà meglio comprendere il senso.


Parole chiave: Carlo Sini, evento, prassi, senso, etica.


Abstract [Eng]

The aim of this paper is to address a sentence with which Carlo Sini entitles an important paragraph of Inizio (2016). Its translation into English is: «To bid farewell to the Event [Dire addio all’Evento]». This is a problematic statement, given that the notion of the event is one of the fundamental concepts of his speculation. However, this essay does not attempt to describe the concept of the event and then logically justify the farewell. Rather, this essay seeks to “practice” this farewell, to realise, as a conscious living autobiography, that ethical attitude to which Sini’s philosophy invites. This gesture passes through the concepts of sense, meaning, world and practice, attempting to enact this farewell in our actual practice and writing. By dwelling in the constitutive distance between life and knowledge, between praxis and its figures, we will be able to better understand its meaning.


Keywords: Carlo Sini, event, praxis, sense, ethics.

 

This paper can be purchased on Torrossa

コメント


bottom of page