top of page

La questione del possibile in Emanuele Severino


Autore:

Leonardo Messinese


Titolo [Ita]:

La questione del possibile in Emanuele Severino


Title [Eng]:

The Question of the Possible in Emanuele Severino


Data pubblicazione: 2023

Fascicolo: LXII - 1 anno: 2023/1 - pp. 159-194

Lingua: Italiano

DOI: 10.1400/292259


Abstract [Ita]

L’autore traccia nell’articolo una storia del «possibile» nel pensiero di Emanuele Severino, considerato in rapporto alla concezione severiniana dell’essere degli enti. In particolare, sono evidenziate le implicazioni di natura critica riguardo al concetto di «contingenza» e a quello di «libertà», intesa come liberum arbitrium. L’articolo ripercorre i momenti salienti dello svilupparsi del pensiero ontologico di Severino, avendo cura di indicarne i tratti permanenti e la sua interna evoluzione, nonché le implicazioni di tali sviluppi circa il rapporto del filosofo con la fede cristiana. In tal modo si giunge a mostrare che il punto di arrivo di Severino a riguardo è costituito dalla negazione della possibilità, della contingenza e della libertà. Nello stesso tempo, si rileva che la possibilità non viene negata da Severino sotto ogni aspetto. Il «possibile» non concerne più la dimensione dell’essere e nemmeno quella dell’apparire dell’essere; tuttavia, essendo impossibile per l’uomo in quanto «apparire finito» della verità il superare compiutamente la situazione di problematicità, il «possibile» permane formalmente in Severino come lo spazio del concreto determinarsi del sapere.


Parole chiave: Emanuele Severino, possibile, contingente, libero arbitrio, verità.


Abstract [Eng]

In this article, the author traces a history of the «possible» in the thought of Emanuele Severino, considered in relation to the Severinian conception of the being of entities. In particular, implications of a critical nature regarding the concept of «contingency» and that of «freedom» understood as liberum arbitrium are highlighted. The article traces the salient moments in the development of Severino’s ontological thought, with attention to its permanent features and its internal evolution, as well as the implications of these developments regarding the philosopher’s relationship with Christian faith. In this way, we come to show that Severino’s point of arrival in this regard is the negation of possibility, contingency and freedom. At the same time, it is noted that possibility is not denied by Severino in every respect. The «possible» no longer concerns the dimension of being or even that of the appearing of being; however, since it is impossible for man as the «finite appearing» of truth to completely overcome his problematic situation, the «possible» formally remains in Severino as the space of the concrete determining of knowledge.


Keywords: Emanuele Severino, possible, contingent, free will, truth.

 

This paper can be purchased on Torrossa

コメント


bottom of page